STORIA
History

SERRONE LA FORMA SAN QUIRICO

TRE IDENTITA' A CONFRONTO

Serrone nasce sulle pendici del Monte Scalambra. Poco sopra il nucleo abitato c’è la Torre Colonna, fortificata torre di avvistamento, sulla Via Prenestina, fondamentale, durante tutto il Medioevo, per il controllo del territorio da parte dei Colonna, grazie alle comunicazioni che avvenivano tra essa e il Castello di Paliano. Continuando a salire, su per la montagna, la vista mozzafiato si associa a un silenzio e a una leggerezza suggestivi, mentre si incontrano innumerevoli villette (circa settecentocinquanta), per la maggior parte disabitate, in mezzo a un paesaggio a tratti brullo, a tratti ricco di lecci e querce e animali al pascolo.

 

Si arriva, quindi, al piccolo santuario di San Michele e, ancora più su, sulla cima del Monte, al Santuario della Madonna della Pace.

La Forma si è sviluppata dal 1700 lungo una sorgente d'acqua e la Via Prenestina. Ai piedi del Monte Scalambra, in leggero declivio, a quota 420 mt. s.l.m. è la verde campagna di Serrone, che da frutti come l'ottimo vino Cesanese del Piglio e l'Olio d'Oliva Rosciola. È la zona in cui si concentrano la maggior parte delle attività, sia commerciali che agricole e quelle relative ai servizi.

San Quirico è una piccola frazione, un po’ defilata, ma le sue mura ciclopiche testimoniano un'origine Ernica precedente alla fondazione di Roma. Il territorio è adatto alla coltivazione del miglior vino Cesanese della zona. Si attraversa per andare verso Subiaco e i Monti Simbruini.

Tre identità a confronto e quasi in conflitto, perché diverse e discontinue, pur essendo comprese in un territorio contenuto e appartenenti alle stesse famiglie originarie.

SERRONE THE FORM OF THE QUIRICO SAN

THREE IDENTITIES IN COMPARISON


Serrone was born on the slopes of Mount Scalambra. Just above the inhabited center there is the Torre Colonna, a fortified sighting tower, on the Via Prenestina, fundamental during the entire Middle Ages, for the control of the territory by the Colonna, thanks to the communications that took place between it and the Castle of Paliano . Continuing to climb, up the mountain, the breathtaking view is associated with a suggestive silence and lightness, while you meet innumerable houses (about seven hundred and fifty), mostly uninhabited, in the midst of a landscape sometimes barren, sometimes rich of holm oaks and oaks and grazing animals.

 

Then we arrive at the small sanctuary of San Michele and, even higher, on the top of the mountain, at the Sanctuary of the Madonna della Pace. The Forma has developed since 1700 along a source of water and the Via Prenestina. At the foot of Mount Scalambra, slightly sloping, at an altitude of 420 meters. s.l.m. it is the green countryside of Serrone, which produces fruits like the excellent Cesanese del Piglio wine and the Olive Oil Rosciola. It is the area in which most of the activities, both commercial and agricultural, and those relating to services are concentrated.

San Quirico is a small fraction, a little 'secluded, but its Cyclopean walls testify to an Ernica origin before the foundation of Rome. The territory is suitable for the cultivation of the best Cesanese wine in the area. Cross it to go towards Subiaco and the Simbruini Mountains.


Three identities in comparison and almost in conflict, because they are different and discontinuous, despite being included in a contained territory belonging to the same original families.

Comune di

Serrone

CONTATTI > CONTACT

E: info@serroneinexcelso.com

© 2017 by Ri-Gymnasium
Art director: EXPOSITORE.NET